Costa Smeralda - 17 Agosto 2014 - L'assessore regionale al Turismo, Francesco Morandi: "Dopo boom di Ferragosto conquisteremo nuovi mercati e turisti con web marketing e alta qualità"

25 Agosto 2014.

Francesco Morandi

La Sardegna fa il pieno di vacanzieri e, con la settimana di ferragosto da tutto esaurito, si prepara a una fine del mese da record. “L’Isola rimane destinazione preferita per i vacanzieri di tutto il mondo, prova che stiamo andando nella direzione giusta - dice l'assessore del Turismo Francesco Morandi -. Stiamo lavorando con determinazione sui mercati internazionali, attraverso campagne mirate di web marketing, per sostenere flussi dall'estero e aprire nuovi spazi pensando ad una stagione lunga, che può offrire ancora molte opportunità ad una Sardegna sempre più competitiva". 

IL WELLBEING PER CONQUISTARE GLI STRANIERI - Nella campagna promozionale via web per i mercati esteri, avviata dall’assessorato, per dire al mondo perché scegliere la Sardegna, abbiamo puntato sul “wellbeing”, ossia benessere e qualità di vita, punto di forza dell’Isola. Il nostro brand è veicolato su vari canali ‘targettizzati’, vengono analizzati interesse, comportamento, tematiche preferite e prenotazioni dei visitatori, così da incentivare la pianificazione di ‘short break’ nell’Isola nel fuori stagione". Il titolare del Turismo, spiega poi che “in un mercato in profonda trasformazione nel quale prevalgono prenotazioni ‘last minute’ e soggiorni brevi, la Regione punta moltissimo alla stretta collaborazione tra gli assessorati del Turismo e dei Trasporti: dunque al flusso di rotte aeree e marittime che avvicina l’Isola al mondo - sottolinea Morandi - è associata un’ampia gamma di proposte turistiche rivolte e adatte a tutti i target di visitatori. Perciò - conclude l'assessore - il sistema turistico regionale deve ora esprimere il meglio di sé, dimostrandosi in grado di garantire la qualità dei servizi e di offrire una grande accoglienza".

I NUMERI DEL 2014 - Già i primi sei mesi di traffico nei cieli sardi era stato superiore allo scorso anno: da gennaio a giugno 2014 hanno volato da e per la Sardegna, negli scali di Alghero, Cagliari e Olbia, due milioni e novecentomila passeggeri (+1,1% rispetto al 2013 e andando a ritroso +10,1% rispetto al 2010), dei quali poco più di due milioni di viaggiatori nazionali (+1,9% rispetto al 2013) e 790 mila internazionali (+0,9%). A luglio il trend si è confermato (per esempio a Cagliari si è registrato un +2,7% rispetto a luglio 2013) e nelle prime due settimane di agosto la crescita si è impennata, specie per Ferragosto.

AGOSTO BOOM - Il traffico dei passeggeri nei primi dieci giorni del mese in corso nell’aeroporto di Elmas è stato di 166.958, con un incremento percentuale di arrivi e partenze del 9,77% (rispetto allo stesso periodo del 2013). La previsione della Sogaer, società di gestione dello scalo, per il periodo 11 - 17 agosto, indica 851 movimenti (rispetto ai 778 dello stesso periodo dell’anno scorso), per un totale di 111 mila passeggeri (contro i 105 mila di Ferragosto 2013). In deciso aumento anche il traffico aereo a Olbia: dal primo al 13 agosto, ci sono stati 1.747 movimenti (+8% contro il 2013) per un totale di 205.514 passeggeri (+9% rispetto al 2013). Ha contribuito all’incremento il potenziamento dei flussi turistici del nord Europa, non a caso il traffico internazionale ha registrato un +18,4% rispetto all’anno passato. Alla cifra delle prime settimane si aggiungono, a cavallo di Ferragosto, altri 90 mila transiti, così che l’aeroporto Costa Smeralda risulta essere il terzo scalo nazionale per volumi di attività.



VISIT COSTA SMERALDA VIDEO