Palau – Festival Isole che parlano – fino al 14 settembre

11 Settembre 2014.

Palau – Festival Isole che parlano – fino al 14 settembre

 

Giunge alla diciottesima edizione il festival di musica internazionale Isole che parlano, ideato e diretto da Paolo e Nanni Angeli e organizzato dall’Associazione Sarditudine. Ci saranno artisti provenienti da Tunisia, Norvegia, Ungheria, Serbia, Russia, Catalunya, Corsica e Sardegna. Le date dei concerti: giovedì 11 ad Arzachena, Tomba dei Giganti Coddu Vecchju, alle 18.30, con il solo di Benedicte Maurseth, ambasciatrice nel mondo dell’hardingfele, lo strumento musicale più utilizzato nella musica popolare norvegese (ibrido tra il violino e la viola d'amore, dotato di 5 corde di risonanza). Benedicte Maurseth, premiata nel 2007 come miglior giovane musicista folk, ha all'attivo l'album da solista Alde (Heilo 2010) e ha raggiunto la notorietà internazionale con la sua ultima produzione Over Tones (2014), in collaborazione con la cantante Åsne Valland Nordli, pubblicata per la ECM Records. Venerdì 12 al Centro di documentazione di Palau, alle 11.30 incontro/lezione con Félix Lajkó dal titolo Il Paganini della Vojvodina. A seguire nello scenario di Cala Martinella, alle 18.30, sarà la volta del violinista tunisino Jasser Haj Youssef. A seguire, ore 21.45 a punta Palau, ai piedi del faro, Youssef si esibirà con Benedicte Maurseth, in un incontro musicale inedito in cui la tradizione dei fiordi norvegesi sarà messa a confronto con la cultura araba e mediorientale, tra barocco e jazz. Il 13 settembre il festival proporrà la sua anima itinerante nell’entroterra del comune di Palau. A partire dalle 11, nella chiesa campestre di San Giorgio, si terrà l’incontro didattico/master class ‘Dai fiordi al mediterraneo’, con Maurseth e Youssef, seguito dal primo canto e dall’aperitivo campestre. Alle 17 la manifestazione si sposta tra i sentieri che portano alla Roccia dell’Orso, con Di Granito IX edizione, musiche tradizionali tra sacro e profano - in collaborazione con l’I.S.R.E. Archivio Mario Cervo e Associazione Itinere. La polivocalità barbaricina del Tenore San Gavino de Oniferi si alternerà con il Canto a Paghjella della Corsica del gruppo L’Attrachju. Grande attesa per il concerto serale a Piazza Fresi, alle 22, con il grande violinista serboungherese Felix Lajkó, uno degli elementi di punta del cartellone della rassegna, che si esibirà in duo, accompagnato alla viola da Antal Brasnyo. Domenica 14, alle 18.30, sarà ancora Félix Lajkó il protagonista del concerto da solista a Cala Corsara (Spargi). Con il suo zither, cetra popolare ungherese, violino e voce, ripercorrerà brani della sua discografía, accompagnando il tramonto in una delle cale più amate dell’arcipelago di La Maddalena e salutando la diciottesima edizione di Isole che Parlano.

 



VISIT COSTA SMERALDA VIDEO